Potenziamento delle competenze formative delle aziende

Il progetto TOP Azienda formatrice (TAF) prevede lo sviluppo di un sistema di formazione continua intersettoriale basato sul corso obbligatorio per formatori e rivolto alle aziende e alle persone impegnate nella formazione degli apprendisti. Il sistema deve poter essere attivato in ogni campo professionale e tenere conto delle particolarità dei vari settori. L’obiettivo è rendere più attrattiva la formazione in azienda dando vita a «storie di successo».

In molti campi professionali la carenza di personale qualificato non è dovuta soltanto a fattori demografici ma anche all’immagine negativa della formazione in azienda, che spinge molti ragazzi, e soprattutto i loro genitori, a scegliere un percorso diverso dalla formazione professionale di base. Inoltre, spesso le aziende e i formatori fanno fatica a gestire i ragazzi della generazione Z, che hanno esigenze particolari, e necessitano di supporto e suggerimenti per riuscire ad attirare i giovani nonostante le svariate alternative che questi ultimi hanno a disposizione. Il corso obbligatorio per formatori non è adatto a questo scopo e spesso il programma non viene aggiornato da anni. Per avere successo la formazione continua deve permettere ai formatori di imparare ad assumere un ruolo esemplare, ad avere un approccio moderno con i giovani e ad acquisire un metodo di lavoro che renda piacevoli le lezioni.

Secondo uno studio condotto da Nadia Lamamra e altri (IUFFP) la ricerca non si occupa quasi mai dei formatori e degli specialisti coinvolti nella formazione in azienda, che vengono trascurati anche all’interno della formazione professionale. Queste persone però contribuiscono in maniera determinante a garantire la motivazione dei giovani e la sostenibilità dell’insegnamento. Il progetto TAF si occupa di questa tematica in collaborazione con lo IUFFP. Fino al 2018 il progetto è stato ideato in proprio da carrosserie suisse, che, dopo aver vinto il premio ENTERPRIZE ha reso accessibile il sistema ad altri partner per implementarlo. Da allora vi collaborano attivamente molte aziende e associazioni professionali.

Scopo del progetto

Organismo responsabile

TOP Azienda formatrice (TAF)

Contatti

TOP Azienda formatrice
Thomas Rentsch
+41 62 745 31 95
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Sviluppare un sistema di sostegno e di formazione continua intersettoriale per le persone attive nell’insegnamento presso le aziende formatrici basato sulle competenze di base acquisite tramite il corso obbligatorio per formatori. Il sistema deve potersi adattare alle risorse limitate delle imprese e distinguersi per un elevato livello di efficienza e orientamento pratico. I contenuti generali e interprofessionali devono essere veicolati in tutti i settori, mentre i contenuti specifici devono essere differenziati in base al campo professionale. Occorre inoltre produrre materiale didattico intersettoriale per facilitare la gestione dell’insegnamento. Così facendo le oml non sono obbligate a elaborare contenuti propri.
  • Facilitare la nascita di «storie di successo» nelle aziende grazie all’elevata competenza dei formatori, contribuendo così a migliorare l’immagine della formazione aziendale agli occhi dei giovani e delle persone che li influenzano nella scelta della professione.
  • Fornire un sostegno mirato ai formatori per quanto riguarda le competenze metodologiche, la comprensione del proprio ruolo di docente e professionista, nonché le competenze sociali necessarie per rapportarsi consapevolmente con la generazione Z e le generazioni successive.
  • Produrre materiale didattico e organizzare corsi per formatori, aiutare i professionisti nella fase operativa in azienda, dare la possibilità di ottenere un attestato provvisto di un marchio di qualità.
  • Consentire alle persone che possono attestare la qualità richiesta di ottenere il marchio di qualità TOP Azienda formativa. Non si tratta di un obbligo, bensì di una libera scelta: deve essere possibile frequentare i corsi anche senza ricevere il riconoscimento e gli strumenti didattici devono essere messi a disposizione di tutti.
  • Coinvolgere il maggior numero possibile di specialisti e associazioni professionali nell’elaborazione dei contenuti per consentire la realizzazione del progetto in tutti i settori.
  • Implementare il progetto in base alle esperienze maturate nell’ambito del TAF e collaborare con lo IUFFP e i partner della formazione professionale.
  • Coordinare le attività con quelle del progetto «Revisione dei programmi quadro d’insegnamento per responsabili della formazione professionale»

Tappe del progetto

  • Entro fine 2021: elaborazione dei contenuti interprofessionali e specifici dei campi professionali con il coinvolgimento del maggior numero possibile di partner
  • Entro l’autunno 2022: valutazione e ottimizzazione del materiale prodotto all’interno dei vari campi professionali
  • Estate 2023: introduzione delle offerte formative in tutte le lingue nazionali

Stato del progetto

Attualmente il progetto è sostenuto da quattro organismi responsabili: carrosserie suisse, JardinSuisse, HotellerieSuisse e l’Associazione svizzera imprenditori pittori e gessatori (ASIPG). Sono in corso trattative con altre associazioni e istituzioni interessate, il cui numero aumenta costantemente. Il progetto inizierà ufficialmente a luglio 2020.

Ulteriori informazioni

www.topausbildungsbetrieb.ch