Revisione del profilo di qualificazione dell’orientatore/orientatrice professionale, negli studi e nella carriera e delle condizioni di riuscita

Secondo la legge federale sulla formazione professionale, gli orientatori professionali, negli studi e nella carriera devono aver seguito una formazione specifica riconosciuta dalla Confederazione. Il Consiglio federale stabilisce i requisiti minimi per il riconoscimento dei cicli di formazione. Questi sono definiti nell’ordinanza sulla formazione professionale. Sulla base dei requisiti minimi, la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione emette il profilo di qualificazione per gli orientatori professionali, negli studi e nella carriera e le condizioni di riuscita per l’ottenimento del titolo di «Dipl. Orientatore professionale, negli studi e nella carriera». Il profilo di qualificazione comprende il profilo professionale, le competenze operative e il livello professionale richiesto. Le condizioni di riuscita indicano come devono essere valutate le competenze richieste. I requisiti minimi, il profilo di qualificazione e le condizioni di riuscita servono alla SEFRI come base per l’accreditamento dei corsi di formazione professionale. Agli istituti di formazione questi documenti servono per sviluppare i cicli di formazione e le procedure di qualificazione.

Il profilo di qualificazione e le condizioni di riuscita sono stati rivisti l’ultima volta più di 10 anni fa. Gli sviluppi economici e sociali degli ultimi anni, quelli nel campo dell’orientamento professionale, universitario e di carriera e le nuove scoperte scientifiche hanno portato a un cambiamento dei requisiti per gli orientatori professionali, negli studi e nella carriera. Nell’ambito del regolare processo di sviluppo della professione è ora necessario sottoporre a revisione le basi vigenti per il riconoscimento della formazione specialistica.

La revisione è in linea con i desideri della Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE), che durante la riunione annuale del 22 ottobre 2021 ha adottato una strategia nazionale per l’orientamento e la consulenza professionale nonché un piano d’azione per la sua attuazione. La strategia e il piano d’azione sono stati elaborati dalla Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori dell’orientamento professionale, universitario e di carriera (CDOPU), una conferenza specialistica della CDPE. Nel piano d’azione la revisione del profilo di qualificazione figura come misura prioritaria.

Organismo responsabile Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione SEFRI

Contatti Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione SEFRI
Sabina Giger
+41 58 46 31406
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Scopo del progetto

Il profilo di qualificazione di orientatore professionale, negli studi e nella carriera e le condizioni di riuscita per l’ottenimento del titolo di «Dipl. Orientatore professionale, negli studi e nella carriera» devono essere verificati per garantire che siano al passo con i tempi e per adattarli alle esigenze attuali e future degli individui, del mercato del lavoro e della società rilevanti per l’esercizio della professione in questione.

Stato del progetto

Alla fine di settembre 2022 la SEFRI ha accordato all’Institut für Kompetenzentwicklung, Training und Transfer  IKT il mandato per la gestione del progetto. La pianificazione dettagliata e il coinvolgimento degli esperti e delle parti interessate saranno effettuati entro la fine del 2022. I primi workshop di analisi del fabbisogno si svolgeranno all’inizio del 2023 e le prime bozze del nuovo profilo di qualificazione e delle nuove condizioni di riuscita /saranno disponibili presumibilmente entro la metà del 2023. Le indagini conoscitive sulle bozze si terranno nel terzo trimestre del 2023 e i documenti aggiornati saranno disponibili alla fine del 2023.

Un’iniziativa dei partner per lo sviluppo della formazione professionale